Il laboratorio

 

Equipaggiato con macchinari all’avanguardia, il laboratorio ESSICA è un luogo di scambio e confronto, aperto alle aziende produttrici del territorio e dedicato alla sperimentazione di alto profilo nel campo delle erbe aromatiche in alcuni ambiti chiave.

Essicatore a freddo

La tecnologia dell’essiccazione a freddo si basa su impianti frigorigeni che raffreddano l’aria, la disidratano e la riscaldano fino a temperature di 35/40°C con umidità del 5/6%.
Grazie all’essiccazione a freddo la qualità dei prodotti finali risulta migliore poiché la maggior parte degli enzimi, delle vitamine e dei sali minerali vengono preservati. L’aroma, la colorazione e la struttura del fitocomplesso rimangono inalterate, permettendo di ottenere così migliori proprietà organolettiche generali.

essiccatoreFreddo1
essiccatoreFreddo2

Estrattore con tecnologia a microonde

Il processo di estrazione tramite microonde presuppone il surriscaldamento delle cellule del materiale vegetale e la conseguente rottura delle ghiandole e dei ricettacoli oleiferi che così liberano l’olio essenziale il quale viene fatto evaporare dall’acqua presente nel campione. L’estrattore sfrutta il meccanismo di riscaldamento selettivo del microonde, non necessita solventi ed è disponibile in due configurazioni intercambiabili per fragranze e sapori.
Il riscaldamento dell’acqua all’interno del campione distende le sue cellule e porta alla rottura delle ghiandole e dei recipienti oleiferi. Questo processo libera così l’olio essenziale, che nella configurazione fragranza evapora dall’acqua del materiale vegetale con lo stesso principio dell’alambicco tradizionale ma in modo più rapido ed efficace. Nella configurazione sapori è invece un originale alambicco a microonde “capovolto”, che funziona quindi combinando il riscaldamento a microonde e la gravità terrestre a pressione atmosferica. Questa tecnologia a microonde di idro-diffusione e gravità (MHG) permette di estrarre sostanze aromatizzanti naturali e composti non volatili come pigmenti, flavonoidi e carotenoidi.

microonde1
microonde2

Estrattore a ultrasuoni

Gli ultrasuoni sono delle emissioni di onde sonore (20 KHz – 60 KHz) prodotte tramite appositi commutatori che trasformano l’energia elettrica in vibrazioni meccaniche. Queste vengono trasmesse all’interno della camera di estrazione dove si trova la materia prima immersa nel solvente prescelto e creano delle micro-bolle d’aria che implodendo provocano un’onda d’urto, detta cavitazione. Si ottiene così la rottura dell’architettura della matrice vegetale e la disintegrazione delle strutture cellulari con conseguente fuoriuscita dei principi attivi che si solubilizzano nel solvente. Si tratta di una tecnica estrattiva innovativa, pulita, di facile e rapida esecuzione, che permette di realizzare fitoestratti di elevata qualità.
La tecnologia può essere applicata in diversi settori quali l’industria alimentare, liquoristica, il comparto erboristico, l’industria cosmetica, farmaceutica classica, la farmaceutica omeopatica, la farmaceutica veterinaria, la biochimica e chimica verde, l’agricoltura.

Mulino tranciaerbe e polverizzatore

2Hp, 2800 Gm. Setacci: 1mm, 2mm, 4mm e materiale fresco

Mulino

Confezionatrice a campana

700 watt. Pompa a vuoto: 16 m3/h. Barra saldante: 40cm. Dimensioni camera: 422x503x220mm

confezionatrice e campana (1)